Esami di Stato 2011: weekend di tregua per gli studenti

MATURITA': DANTE, COSTITUZIONE, VILLAGGIO GLOBALE

La notte prima degli esami può essere una notte di lacrime e preghiere come recita una famosa canzona oppure insonne. Ma questo weekend i maturandi dormiranno sonni tranquilli riprendendosi dalla fatica dei primi scritti. Esultano infatti gli studenti, tirando anche un bel sospiro di sollievo, per la decisione del Ministero di fissare la Terza Prova lunedì 27 giugno. Una meritata pausa per smorzare la tensione, godersi del tempo libero o per approfittare di un veloce ripasso.

Si terrà invece martedì 28 giugno la Quarta prova laddove è prevista, nei licei ed istituti tecnici presso i quali e’ presente il progetto sperimentale Esabac, nei liceo con sezioni ad opzione internazionale spagnola e tedesca, in quelli classici europei e in alcuni indirizzi linguistici.

Il Quizzone, così viene chiamato, non e’ la prova più temuta. Dopo il tema, le versioni e le formule, il terzo scritto viene infatti preparato dai singoli istituti e gli studenti si allenano nel corso dell’anno con i propri docenti. Altra storia è l’orale, la prova in assoluto più spaventosa, causa di incubi e insonnie che ogni anno all’avvicinarsi della data, miete vittime innocenti. In particolare per quel dettaglio delle domande da parte dei commissari esterni. La terza prova ha invece l’obiettivo di verificare la preparazione del candidato nelle materie studiate nell’ultimo anno. Si svolge come un test multidisciplinare ed è diversa a seconda dell’istituto, dal momento che viene preparata dagli stessi singoli insegnanti. Ci possono essere risposte singole, multiple, soluzioni di problemi, casi pratici o sviluppo di progetti. La tipologia è a discrezione della scuola. Oggetto della prova sono anche le lingue straniere. Il tempo di svolgimento è definito dalla commissione e varia a seconda della complessità della prova stessa. E non sperate che a correggerla siano solo i vostri prof! La correzione è collegiale. Ma per ora godetevi il break.