EUR USD ed USD JPY: segnali al di sopra delle aspettative

A pochi minuti dall’apertura di Wall Street, che è rimasta più meno in parità finora, l’Euro mostrava una forma smagliante, più contro Yen e Franco Svizzero che contro il Dollaro.

Eppure la coppia da tenere d’occhio è proprio EUR USD, che dopo i picchi negativi di settimana scorsa si è riavvicinato ad area 1,37 per tentare il breakout.

La Moneta Unica, in netto rialzo dai bottom intraday, se dovesse riuscire nello strappo potrebbe puntare direttamente ai precedenti top a due mesi di 1,3861, cosa realizzabile già in questa settimana. Da notare però l’assenza di segnali precisi, dal momento che anche l’azionario attraversa una fase di movimento laterale.

Movimento che ha contagiato anche USD JPY, che ora potrebbe prendere la strada al ribasso, nel qual caso sotto a quota 82.25 le aspettative a medio termine si ribalterebbero, confermando la lateralità anche contro le altre majors. Se si chiudesse invece sopra 82,75 il segnale rialzista potrebbe farsi concreto, nonostante una serie di 4 candele orarie senza direzione nel pomeriggio.