Facebook Borsa, quando? Nel 2012

facebook-ipo-borsa

Facebook fa un poke alla Borsa, anche se lo sbarco più atteso dell’anno pare debba slittare di alcuni mesi. Sembrava tutto pronto per il prossimo aprile, ma secondo il Financial Times l’operazione è rimandata a tardo 2012, da settembre in poi, come sostengono anche voci vicine all’azienda. Il social network ha da poco raggiunto 750 milioni di utenti attivi nel mondo e ha come principali fonti di gudagno la pubblicità e la vendita di prodotti digitali.

LinkedIn invece anticipa Facebook, lo brucia sul tempo e avvia l’iter per la quotazione. Oggi vale 2,2 miliardi di dollari. Alcune voci sostenevano un arrivo di Facebook sul listino già entro la fine del 2011, ma secondo le norme americane che regolano il lancio in borsa, il social network deve prima rendere pubblici i suoi risultati finanziari entro i primi quattro mesi dell’anno successivo a quello in cui dichiara di aver superato la soglia di cinquecento azionisti. Un annuncio quindi che risale allo scorso gennaio, per questo gli occhi degli analisti erano puntati sull’aprile del 2012 come prima scadenza per la quotazione. Già in precedenza, tuttavia, altri big di internet hanno spostato in avanti la data, come Google ad esempio, che ha superato la soglia di cinquecento azionisti nel 2003 e diffuso i suoi risultati economici nel 2004 per entrare nel Nasdaq nell’agosto successivo. Eppure non è un buon periodo per i colossi hitech che hanno intenzione di entrare in borsa. Già Groupon che vende buoni acquisto a gruppi di utenti su internet, dopo aver studiato i suoi conti potrebbe quotarsi fra ottobre e novembre, inoltre è attesa nei prossimi mesi anche la software house di videogiochi Zynga, la partita è aperta.