Federalismo fiscale 2011: Firenze aspetta la tassa di soggiorno

Oggi pomeriggio il federalismo fiscale sarà sottoposto al voto della camera. Un esito, tuttavia, scontato in vista della decisione del governo di porre la fiducia sul decreto.

Tra le norme che entreranno in vigore con la nuova legge anche la tanto discussa tassa di soggiorno. Al centro di numerose polemiche.

Renzi, il sindaco di Firenze, per ottenerla ha fatto di tutto, tanto da arrivare fino ad Arcore per chiederla a Berlusconi. Una decisione che gli è costata la gogna mediatica del suo Pd e in compenso ha arricchito la ribalta delle sue numerose apparizioni nazionali.

Firenze, infatti, chiede da tempo la possibilità di accedere ai fondi speciali per ovviare ai costi di manutenzione straordinaria di una città che ogni anno vede la presenza di 11 milioni di turisti.

Fondi speciali di cui Roma e Venezia, per esempio, usufruiscono da tempo. Con il federalismo fiscale in dirittura d’arrivo, a quanto pare, anche Firenze avrà ciò che desidera da tempo.