Felice anno nuovo con Bram Stoker, lo scrittore di Dracula nel logo Google per Capodanno

In this undated publicity photograph released to Reuters October 31, 2012, the desk where Bram Stoker wrote his famed 1897 book "Dracula" is pictured

Buon capodanno e felice anno nuovo! Bram Stoker è giustamente omaggiato, nell’anno del suo 165° Compleanno, da Google: il motore di ricerca per Capodanno 2013 lo ha inserito nel suo logo sui personaggi e momenti più importanti del 2012. S’è chiusa poco più di due mesi fa la ventiseiesima edizione della Biennale dell’Antiquariato di Parigi, che ha ospitato 150 espositori e venduto oggetti di antiquariato per 50 miliardi di dollari. E’ stata una edizione in ripresa rispetto alla precedente, in quanto ha avuto un aumento del giro d’affari del +30%. Il Sole 24 Ore gli dedicò un articolo, sottolineando come, in tempo di crisi, il settore sia un ottimo bene-rifugio per coloro che partecipano all’acquisto e alla vendita di oggetti d’antiquariato per ricavarne dei profitti. Magari aspettando che in futuro il bene aumenti di valore.

Chissà allora cosa faranno coloro che il prossimo gennaio, presso la casa d’aste Profiles in History, in California, si recheranno per contendersi la scrivania dove Bram Stoker scrisse il suo grande capolavoro, “Dracula”. La notizia è stata data da Reuters America ed è una delle più interessanti nel settore antiquariato (la foto che segue è stata presa dalla stessa fonte consultabile qui).

La casa d’aste ha affidato il restauro della scrivania di Stoker a Mark Brazier Jones, che ha dichiarato di aver voluto conservare i graffi e le incisioni che venivano fatte durante la scrittura di Dracula. Pare infatti che Bram Stoker, tra un pensiero e l’altro, incidesse la sua scrivania, abbozzando delle figure di cani, di fiori, di ossa umane e di pipistrelli. Un pò come abbiamo tutti quanti fatto con i nostri banchi di scuola. Questi disegni sono stati restaurati da Mark Brazier Jones “in tinte pop”, di modo che l’intero tavolo di lavoro sembrasse un’opera d’arte moderna.

Sono presenti anche due scompartimenti segreti, rivestiti in pelle, che saranno resi noti solo al nuovo proprietario della scrivania e resteranno segreti anche durante l’asta. E’ presente anche un candelabro, rilevato dall’abitazione di Stoker a Clontarf, a Dublino, che verrà consegnato in allegato alla scrivania.

Il prezzo di partenza è di 60.000 dollari. Siamo convinti che la scrivania, dove nel 1897 vide i natali la prima stesura di Dracula, arriverà a costare qualcosina di più e, tornando al discorso che facevamo in apertura, sarà un ottimo investimento per chi riuscirà a portarsela a casa.