Forex: continua il rally dell’euro sul dollaro Usa

EURO

Continua il rally verso l’alto dell’euro nei confronti del dollaro statunitense. La moneta unica è riuscita a salire fino quasi a quota 1.3050. Ha dato ossigeno all’euro una dichiarazione di Fitch ha affermato che Italia e Spagna non dovrebbero avere problemi a collocare i titoli del loro debito pubblico.
Si assiste anche alla riduzione dello spread tra il BTP italiano ed il bund tedesco, che stamattina si attesta attorno a 412 punti.
La settimana si è quindi aperta positivamente per l’euro ma ci sono importanti appuntamenti da affrontare in particolare l’ECOFIN, il World Economic Forum di Davos, il discorso del Presidente Obama sullo stato dell’Unione, il FOMC degli Stati Uniti.
In particolare importante sarà la decisione sui tassi statunitensi, se continuerà la politica espansiva sarà probabile una continuazione della debolezza del biglietto verde ed ad prolungamento della fase positiva per i mercati azionari. In caso di  rialzo dei tassi verso la fine del 2012 od all’inizio del prossimo anno, si potrebbe avere uno scenario pro dollaro.
Intanto la Swiss National Bank ha dichiarato che è un obiettivo primario della banca centrale svizzeraa la protezione del livello di 1.2000 del cambio EUR/CHF.
Ma il rally di Eur/Usd si sta avvicinando ad un area di resistenza importante, posta tra 1.3065 e 1.3100: in quest’area passano una serie di massimi precedenti e la media mobile a 50 periodi. La rottura al rialzo di 1.3100 potrebbe aprire la strada ad altri gain da parte dell’euro, con primo obiettivo 1.3400.
Usd/Jpy è sempre in fase laterale tra 76.60 e 78.20, la media mobile a 100 periodi è completamente piatta e fluttua attorno a 77.20 .
Eur/Jpy, un po’ come Eur/Usd, si trova in prossimità di un livello di resistenza, la media mobile a 50 periodi, che stazione attorno a 101.40.