Forex: l’euro perde colpi a causa della crisi ellenica

EURO

Sessione positiva quella di venerdì scorso per il cambio dell’euro sul dollaro Usa, con un cross eur/usd a 1,3172. Si attende per oggi un consolidamento della fase rialzista con resistenza vista a quota 1,3231 e successiva 1,3373. Supporto a 1,3089.
La seduta di venerdì scorso, per l’euro nei confronti dello yen giapponese, è stata caratterizzata dagli acquisti. Il cross eur/yen infatti ha chiuso a 100,69. Le implicazioni tecniche di oggi fanno pensare a un ampliamento della performance in senso rialzista, con resistenza vista a quota 101,09 e successiva 102,09. Supporto a 100,09.
In deciso recupero il dollaro Usa verso lo yen giapponese, con un cambio che venerdì  scorso ha chiuso a quota 6,5. Tecnicamente ci si attende un allungo in senso rialzista, con resistenza vista a quota 76,79 e successiva 77,43. Supporto a 76,15.
Si sta deprezzando la moneta unica europea nelle primissime ore della giornata, sulle preoccupazioni per il fallimento delle trattative con i creditori privati per la ristrutturazione del debito della Grecia, sempre più vicina dunque ad un default.
Qualcosa sembra muoversi sul cambio EurChf che, per la prima volta da un mese, intacca la parte alta del canale discendente che insiste da cinquanta giorni.
Il cross Eur/Usd sta passando di mano a 1,307 mentre quello Usd/Yen vale 76,65.
Scarna l’agenda macroeconomica odierna, con in calendario solo gli ordini all’industria della Germania. L’ultimo giorno della settimana passata ha offerto buone notizie ai mercati, grazie alla pubblicazione di dati sulla situazione occupazionale statunitense che sono risultati migliori delle attese degli analisti e anche delle rilevazioni precedenti.
Così le borse hanno guadagnato terreno chiudendo in territorio positivo su tutti e 3 gli shift (europeo, americano ed asiatico questa notte) e raggiungendo livelli molto importanti.