Forex Trading: aumentano i tassi ufficiali in Cina. EUR USD vicino a una svolta

Grande volatilità sul Forex: a dare il via alla giornata è l’annuncio, poche ore prima dell’apertura delle Borse Europee, dell’aumento dei tassi ufficiali in Cina. Ne dà l’annuncio la People’s Bank of China, che fornisce immediatamente le cifre: un ritocco di 25 punti percentuali che porta i tassi di interesse sui depositi al 3% e al 6,06% sui prestiti a un anno, con il fermo proposito di combattere l’inflazione galoppante.

La reazione delle piazze finanziarie è negativa in un primo momento, ma quasi tutte le borse europee riescono a recuperare in giornata, così anche EUR USD non si lascia andare al ribasso che una parte dei trader sperano e continua invece il suo movimento laterale, trovando un supporto di breve periodo tra 1,3590 e 1,36 che dovrebbe facilitare il rialzo delle quotazioni nelle prossime ore in caso di breakout del vicino target di 1,3680.

Ci si attende una ascesa che miri a 1,3750 prima e 1,3860 poi, oppure una virata verso il basso nel caso il cross arrivi a 1,3590 in giornata; allora il supporto da testare sarebbe 1,35. Da escludere la permanenza nella fase flat che dura ormai da alcuni giorni, data l’importanza del cambio sullo scenario mondiale e la debolezza che stanno dimostrando la Sterlina e il Franco Svizzero contro l’Euro stesso.