Forex trading: con la fine delle vacanze movimenti da seguire sul soybean

Si riprende a fare sul serio. Le vacanze di Natale sono alle spalle e questa è la prima settimana che i forex traders vivranno per intero sulle borse di tutto il mondo; un ricordo, quindi i volumi di scambi da zombie tipici del periodo appena passato. Anche l’agenda degli appuntamenti internazionali è molto fitta: oggi il Premier Zapatero ha annunciato i dati sull’economia iberica, che ha riportato una contrazione del rapporto deficit PIL superiore alle attese (si prospetta un dato al 9,3%). Chiaramente le informazioni hanno gettato una ondata di ottimismo sui mercati europei, in attesa delle cruciali riunioni WTO e G20 di venerdì e sabato.

Nel dettaglio, oggi sono protagoniste le materie prime: è sulla bocca di tutti il wheat, dopo che il rally dell’anno passato aveva portato questo tipo di future ad una rivalutazione vicina al 40%. Soybean paga invece, con un andamento differente, un rialzo continuo in contrasto con il gap di prezzo del mese di ottobre.

Bisogna comunque tener conto che il CFD annulla gli effetti delle finestre di prezzo nei casi in cui si verificano, anche in occasione del cambio di contratto. Per chi sul proprio Broker opera con simili futures, l’incertezza rimane alta, ma il soybean offre comunque un buon punto di ingresso short in corrispondenza del vicino supporto di 1.350. Sul close weekly più diffuso è invece un long localizzato intorno a 1430.