Forex Trading: l’incertezza non cancella le speranze di long su EUR/USD

La prima seduta della nuova ottava sui mercati Forex è dominata dall’incertezza, benché veda un Euro relativamente stabile, specie se rapportato alle brusche variazioni a cui eravamo abituati. Protagoniste della scena mondiale ancora le tensioni in Eurozona, a seguito del downgrade di Moody’s sul debito pubblico ungherese, in una giornata vissuta in attesa delle decisioni dell’Ecofin sulle nuove misure ed un possibile allargamento del fondo salva-paesi.

EUR/USD che torna ad una nrmalità fatta di movimenti lenti e costanti: in mattinata parte in ribasso, portandosi sotto 1,2350, per poi recuperare, creando l’occasione per l’acquisto long atteso da ben tre giornate di borsa, che si colloca attorno a 1.3338-1.3357. Se non viene perforata la soglia-supporto psicologico di 1,3250, il rally può tranquillamente continuare, a meno di un ritorno sotto a 1.3115.

L’incertezza ha spinto anche la ripresa dello Yen, in realtà già evidente dall’ultima seduta della scorsa settimana successiva alla pubblicazione dei non-farm payrolls. Le vendite a tappeto su USD/JPY hanno bersagliato il cambio tenendolo però sotto quota 110, con EUR/JPY che invece mostrava molta meno volatilità. E’ molto probabile che si scenda sotto quota 82 e che, quindi, si renda possibile un approfondimento ribassista che si spinga fino ad 80.