Forex Trading: settimana di alta volatilità sui cambi

Cambio Dollaro/Yen che è protagonista, nella giornata di ieri, di un incredibile occasione d’acquisto, con la coppia che perde più di 30 pips in solo un’ora di trading. Se in pochi sono riusciti a cogliere la palla della volatilità al balzo, per la maggior parte dei trader intraday il momento di alta volatilità che persiste sui mercati monetari rende le operazioni molto rischiose.

La situazione di USD/JPY si è evoluta fino a diventare un cambio molto tecnico: alle condizioni attuali il supporto a 83.90 è operativo per il ribasso con un close daily sotto allo stesso, senza però che i trader possano individuare un target preciso fino a cui il rally si possa spingere. Eppure c’è spazio per crescere nel breve periodo, ragion per cui anche un rally rialzista è visto di buon occhio nelle prossime ore.

Per EUR/USD l’ambiguità si sviluppa nell’arco della settimana: la coppia deve ancora scegliere la direzione da seguire in vista del nuovo anno solare, tanto che, nella giornata di ieri, abbiamo assistito ad una risalita da 1,3250 fino a 1,3432 con un prezzo che sta ora congestionando. In linea di massima la debolezza del biglietto verde potrebbe permanere anche nella giornata di oggi, ma molto dipende anche dalla riunione del FOMC di stasera. Attenzione all’oro, che, intanto, giunge nuovamente in area 1.405$ l’oncia sfruttando proprio la debolezza del Dollaro.