Forex Trading: timido rialzo dell’Euro aiutato dalla Cina

Euro in pigro rialzo. Un movimento però che, dato il basso volume delle operazioni Forex mano a mano che si avvicina la pausa natalizia, sembra più deciso di quello che è. Negli scorsi giorni aveva assistito ad un ribasso importante, poi seguito da oscillazioni; ora i valori sono risaliti in zona vicina a 1.30, spinti da dichiarazioni dei vertici cinesi.

Vicepremier cinese Wang Qishan ha annunciato l’intenzione di sostenere la zona Euro, in difficoltà per le crisi dei titoli di stato. L’obiettivo della Cina non è certo la filantropia, ma a dar credibilità alle dichiarazioni sono voci che circolano da tempo su una probabile volontà di diversificare il portafoglio di titoli della Repubblica Popolare, che conta uno stock abbondante di debito statunitense, con titoli di debito della zona Euro, come quelli portoghesi. Così la Cina aiuterebbe anche uno dei suoi principali partner commerciali nel globo, colpito da sferzate come la minaccia di downgrade di Moody’s al Portogallo.

In ogni caso il market mover, essendo solo una dichiarazione, probabilmente non farà sentire i propri effetti per molto tempo. Per lo short di posizione occorrerà in ogni caso aspettare di perdere il low di fine Novembre a quota 1.2971, invece il long si può anticipare a tutti i prezzi superiori alla soglia del ribasso, d’accordo con le indicazioni per il breve periodo.