Forex Trading: un brutto lunedì per le borse e l’Euro

Andamento ondivago dei mercati visibile già da questo primo giorno della settimana: borse e cambi sono caratterizzati da una generale avversione al rischio.

Le borse europee continuano a scendere  con il Dax30 che tocca -1,8 e il  Cac40 addirittura a -2%; anche Wall Street  non se la passa meglio, con il Dow Jones che a metà pomeriggio era già sotto dell’1,2%. La preoccupazioni per i paesi sull’orlo di un crack finanziario (Grecia, Irlanda e Portogallo) è generalizzata, si aggiunge lo stato di pressione di tutti i paesi periferici dell’Eurozona.

Cos’ la cosa si riflette nel mercato dei bond. Lo spread tra il Btp italiano a 10 anni e il Bund tedesco con uguale scadenza (che è il riferimento per tutti i debiti pubblici)  ha toccato il suo massimo storico dai tempi dell’introduzione della moneta unica, e si trova ora sopra i 200 punti base ( dai 169 punti base di venerdì).

Il cambio dell’Euro con il Dollaro scende fino a 1,3064 e la situazione fa pensare che sfonderà la soglia di supporto psicologico del 1,30. Forse già domani. Crollano anche EUR/CHF a 1,31 ed EUR/JPY, che tornerà probabilmente in area 110.