Formula 1 e molto altro per Renault al Bologna Motor Show 2012

39180_5_8

In occasione della 37a edizione del Motor Show di Bologna, Renault accende i riflettori sulla sua idea di progresso: una mobilità sostenibile per tutti, una mobilità in cui i progressi tecnologici e il rispetto ambientale non siano vantaggio di pochi, ma una condizione accessibile a tutti.

Al centro dell’impegno di Renault il trasferimento sui modelli di serie dell’eccellenza tecnologica maturata in Formula 1, che ha fatto conquistare al costruttore francese nella massima competizione sportiva automobilistica 11 titoli mondiali costruttori e 10 titoli piloti. La sfida è la conciliazione dell’innovazione tecnologica e del piacere di guida con un’attenzione costante all’ambiente e alla riduzione delle emissioni inquinanti e dei consumi. Un impegno che trova le sue massime espressioni nella gamma di veicoli 100% elettrici Renault Z.E. per una diffusione su larga scala della mobilità a zero emissioni e nell’avanzata tecnologia dei propulsori termici Energy ai migliori livelli di performance, consumi ed emissioni.

RENAULT Z.E.: TECNOLOGIA 100% ELETTRICA, 100% SOSTENIBILE

Ad un anno esatto dal lancio sul mercato italiano dei suoi primi modelli 100% elettrici, al Motor Show di Bologna 2012, Renault presenta in anteprima nazionale ZOE, la berlina compatta con la quale nel 2013 completerà la sua gamma a zero emissioni, proseguendo nel proprio ruolo di interprete di una mobilità sostenibile accessibile a tutti.

L’arrivo sul mercato di Renault ZOE porterà con sé un concentrato delle più innovative tecnologie, fra cui: il sistema Range OptimiZEr per l’ottimizzazione dei consumi energetici, il valore diautonomia media più elevato fra i modelli elettrici di grande serie pari a 210 km (in ciclo NEDC), il connettore a bordo auto Chameleon per ricaricarsi con qualunque livello di potenza, anche a 43 kW in soli 30 minuti, e il tablet multimediale R-Link.

L’urban crosser Twizy, la berlina familiare Fluence Z.E. e la furgonetta Kangoo Z.E. hanno segnato nel 2012 il debutto di Renault nella mobilità elettrica, facendone la marca leader sul mercato complessivo dei veicoli a zero emissioni, considerando al suo interno le autovetture, i veicoli commerciali ed i quadricicli completamente elettrici. Con 1.749 veicoli elettrici immatricolati da inizio anno, e quasi il 65% di quota di mercato a fine ottobre 2012, Renault guida, infatti, le vendite dei veicoli 100% elettrici in Italia.

In attesa dell’arrivo sul mercato di ZOE, sintesi di avanzata tecnologia e di seducente design e soluzione di mobilità elettrica versatile nell’utilizzo privato e professionale, urbano e peri-urbano, il mercato premia la micro-mobilità e il trasporto delle merci a zero emissioni.

Con 1.482 immatricolazioni, in poco più di 6 mesi dal suo effettivo arrivo sulle strade, Renault Twizy, è oggi il veicolo 100% elettrico in assoluto più venduto in Italia e rappresenta il 75% del mercato dei quadricicli elettrici. Twizy segna il successo di un’innovativa soluzione di mobilità urbana, compatta, agile, ecologica e al tempo stesso puro concentrato di design, tecnologia ed … energia. E Renault Kangoo Z.E., detentore del titolo Van of the Year 2012, è leader delle furgonette elettriche con 234 unità immatricolate nel 2012 a fine ottobre, pari al 72% del mercato dei veicoli commerciali elettrici.

La leadership del mercato italiano dei veicoli elettrici si affianca anche alla leadership in Europa, dove Renault ha immatricolato nel 2012 a fine ottobre circa 15.000 veicoli della sua gamma a zero emissioni Renault Z.E.

Il modello di mobilità urbana sostenibile su cui Renault si sta impegnando è volto a rendere l’auto elettrica una soluzione disponibile, conveniente ed allettante per il più ampio numero possibile di persone. In questa prospettiva, oltre ad aver introdotto sul mercato una gamma completa di veicoli elettrici, Renault propone i suoi modelli a prezzi per la prima volta competitivi, ha introdotto innovative formule di noleggio della batteria, ha organizzato l’intera propria Rete di Concessionarie (per un totale di quasi 150 siti) per la vendita e l’assistenza dei veicoli elettrici e di tutti i servizi utili per il cliente, e collabora con le amministrazioni e le società energetiche per promuovere i veicoli elettrici e sviluppare le idonee infrastrutture. Un approccio completo e integrato per rendere reale e possibile sin da oggi una mobilità a zero emissioni.

GAMMA MOTORI ENERGY: TECNOLOGIA AL TOP NELLE EMISSIONI E NEI CONSUMI

Renault mette l’accento sul veicolo elettrico, proseguendo al contempo una forte evoluzione tecnologica dei propri propulsori termici a benzina e diesel, attraverso in particolar modo una strategia di down-sizing dei motori che, appoggiandosi sull’esperienza maturata da Renault in F1, trova la sua maggiore espressione nella gamma di motori Energy. Il risultato è una gamma di motori dalle elevate performance e piacere di guida, e al contempo ai migliori livelli di emissioni di CO2 e di consumi.

Forti di ben 15 brevetti, i motori Energy si fondano sull’eccellenza tecnologica di Renault in F1, facendo beneficiare i clienti della qualità tecnologica acquisita in competizione: efficienza energetica, riduzione degli attriti, affidabilità, condivisione degli strumenti di calcolo e di misura (90% di software comuni) e delle metodologie per programmi di sviluppo più brevi.

I motori Energy si caratterizzano, quindi, per un contenuto tecnologico inedito a questo livello di cilindrata: downsizing e sovralimentazione per ridurre cilindrata, consumi ed emissioni di CO2pur garantendo un‘ottima guidabilità e livelli di  potenza e coppia tipici di motori più grandi, turbocompressori a bassissima inerzia per migliorare i tempi di risposta ai bassi regimi, Stop & Startper ottimizzare i consumi durante la guida in città e nel traffico, Energy Smart Management per il recupero dell’energia in decelerazione/frenata, thermo-management  per una migliore combustione e una riduzione degli attriti nel motore durante le fasi di riscaldamento, ed altro ancora.

I propulsori Energy di Renault, sia benzina che diesel, sono campioni su strada, con un ampio ventaglio di scelta: Energy 1.5 dCi (90cv e 110cv), Energy 1,6 dCi 130,  Energy 2.0 dCi (150cv e 175cv), Energy 1.0 TCe 90 e Energy 1.2 TCe 115.

Ad esempio, Nuova Clio, introdotta sul mercato ad ottobre, è oggi uno dei simboli dell’impegno di Renault per ridurre l’impronta ecologica dei suoi veicoli, vantando, grazie ai propulsori di ultima generazione, emissioni di CO2 record, a partire da 83 g di CO2/km del motore 1.5dCi 90cv, un livello generalmente raggiunto da veicoli ibridi: una performance sorprendente, che corrisponde, a livello dei consumi, ad appena 3,2 l/100 km.

Performance e rispetto per l’ambiente al centro della concezione anche del motore benzina Energy TCe 90 da 4,3 l/100 km e 99 g di CO2/km.

RENAULT E LA FORMULA 1: TECNOLOGIA DA CAMPIONI

Laboratorio ideale per sviluppare e testare nuove tecnologie, la Formula 1 vede Renault protagonista da 35 anni sulle piste di tutto il mondo. Nel 2012, sono stati ben quattro i team che hanno utilizzato il motore Renault RS27, ovvero un terzo delle scuderie: Williams F1, Red Bull Racing, Lotus F1 e Caterham F1.

Con le recenti vittorie di Sebastian Vettel e della Red Bull Racing nel campionato del mondo di F1 2012, Renault festeggia il suo 11° titolo costruttori e il 10° titolo piloti in 35 anni dal suo debutto in Formula 1. Un palmarès unico per i motori Renault.

Titoli costruttori: Williams-Renault (1992, 1993 e 1994), Benetton-Renault (1995), Williams-Renault (1996 e 1997), Renault F1 Team (2005 e 2006), Red Bull Racing-Renault (2010, 2011 e 2012).

Titoli piloti: Nigel Mansell (1992, Williams-Renault), Alain Prost (1993, su Williams-Renault), Michael Schumacher (1995, Benetton-Renault), Damon Hill (1996, Williams-Renault), Jacques Villeneuve (1997, Williams-Renault) e Fernando Alonso (2005 e 2006, Renault). Sebastian Vettel (2010, 2011 e 2012, Red Bull Racing-Renault).