Genoa – Juve, silenzio stampa e “danni” in borsa

calciomercato

La chiamano già “pareggite cronica” la strana tendenza della Juventus a portare a casa il risultato del pareggio, sono ben sei, infatti, le “X” registrate nelle ultime sette comparse in campionato. L’ultimo, quello di ieri ottenuto sul campo del Genoa, fa recriminare per i tre legni colpiti e per una svista arbitrale che non ha fatto assegnare un calcio di rigore per fallo su Matri in area. Per questo, la Juventus in seguito allo 0-0 di ieri, ha indetto un silenzio stampa, per evitare che uno dei suoi tesserati (calciatori o allenatore) dica qualcosa di sanzionabile di fronte ai mass media. Gli altri club come l’avranno presa?

Silenzio stampa esagerato…

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi s’è detto sorpresa per il silenzio stampa della Juventus . Il numero uno dei grifoni ha riconosciuta che  l’arbitro Rizzoli ha commesso degli errori, ma questi ultimi sono stati da entrambe le parti (vedi mancata seconda ammonizione per De Ceglie). La partita è stata tesa al punto giusto perché a fine incontro non si potesse non parlare di “episodi sospetti”. Il tecnico del Milan Massimiliano Allegri, intervistato da TuttoSport, in merito al silenzio stampa della Juventus, ha detto che “le decisioni arbitrali si compensano”, ed anche che il gol non andato a Muntari in Milan – Juventus “è stato sottovalutato da qualcuno…”. Per l’ex ds Luciano Moggi invece il silenzio stampa della Juve è giusto: “anche questa domenica la Juventus ha da recriminare contro la classe arbitrale e trovo giusto il silenzio stampa adottato dalla dirigenza per evitare soprattutto nuove polemiche visto che a caldo si può anche trascendere nelle parole”.

Sapevate di Twitter?

La Juventus smentisce sè stessa visto che poche ore dopo l’annuncio del silenzio stampa, sul profilo Twitter ufficiale della società compare il “tweet” con scritto: “Le immagini parlano da sole”. Un intervento ricco di amarezza, che è stato anche riportato e commentata da tanti tifosi bianconeri sul web. Il silenzio stampa durerà fino a data da destinarsi. Non sappiamo se la Juventus tornerà a parlare prima di sabato 17 marzo, quando alle ore 20:45 giocherà in casa della Fiorentina, per la 28° Giornata del campionato di Serie A.

Torti arbitrali e azioni in borsa

Curiosità: secondo il bollettino dell’azionario italiano, oggi la Juventus è arretrata del –3,38% in borsa. Gli azionisti sono sembrati sfiduciati dopo il pareggio di Genova e l’ulteriore allontanamento dalla testa della classifica. Stessa sorte toccata alla Lazio, che ha pagato la sconfitta casalinga per 1-3 contro il Bologna con una spaventosa perdita del –8,62% dei punti in borsa!