Glossario forex trading: cos’è il Forex Swap?

Tutti i Forex Brokers, si sa, permettono di operare con gli strumenti derivati. Anzi, è praticamente impossibile giocare qualunque partita di trading online senza di essi, tanto per il leverage (effetto leva) che permettono di sfruttare, quanto per le possibilità offerte dalle compravendite a termine. Tra questi, lo Swap è certamente uno dei più utilizzati.

Il termine “swap” significa letteralmente “baratto”: questo strumento consiste proprio in uno scambio simultaneo fra flussi di pagamenti. Si tratta di operazione che guarda al futuro (forward), dunque la data di scambio sarà sicuramente posteriore a quella del perfezionamento dell’accordo. Poi, alla decorrenza fissata, una delle due parti otterrà una vantaggio dalla mutazione delle condizioni di mercato, e quindi dei prezzi delle attività scambiate.

Esistono Swap su tassi di interesse (Interest Rate Swap) o sulle valute (Currency Swap). Logicamente, nel Forex, ci si serve di quest’ultima tipologia, in particolare nella complessa elaborazione che vede una transazione spot contro una forward, ossia l’acquisto e la contestuale rivendita a termine di una valuta sperando nella perdita/acquisto di valore in modo da ricavarne un margine di guadagno.

Lascia un commento