Guerra in Libia 2011 ultime notizie oggi

Continua l’offensiva delle forze alleate contro le truppe del Colonnello Gheddafi. Non solo Tripoli e Bengasi ma anche Zintan, Misurata, Sirte, Sabha, queste le zone maggiormente colpite dagli attacchi della coalizione occidentale.
L’area di Bengasi, come risaputo, si conferma come la più solida roccaforte dei ribelli. Lo dimostra anche il fatto che l’esercito del rais si è ritirato dalla città della Cirenaica.
Anche la capitale è stata scossa da diverse esplosioni. Sono stati colpiti, inoltre, porti e aeroporti a Sirte e a Sabha, entrambe roccheforti politiche e militari di Muammar Gheddafi.
Bombardati anche vari depositi militari sparsi un po’ per tutto il paese. Purtroppo, come testimoniano alcuni giornalisti europei presenti sul posto, cominciano ad arrivare notizie di vittime civile coinvolte nei combattimenti. Diverse case sarebbero state distrutte, forse anche un minareto sarebbe crollato.
Il governo libico, d’altro canto, ha rivendicato la presa di Misurata anche se dalla città arrivano versioni contrastanti con quella ufficiale del governo. Per i ribelli la città, che si trova a circa 200 km dalla capitale, è sì attaccata dalle forze governative ma non è stata riconquistata.