I prezzi benzina più alti d’Italia a Ischia, oltre 1,9 euro a litro

prezzi benzina

Ad oggi il prezzo medio della benzina in Italia è di 1,81 euro al litro. Si sono registrati dei rincari nei prezzi dei distributori Eni, Esso, Ip, Tamoil, TotalErg, Q8 e Shell, quest’ultimo ha fatto registrare l’aumento più alto degli altri, con un centesimo di aumento sul prezzo della benzina diesel.

La maggior parte delle regioni hanno un prezzo medio della benzina uguale o superiore a 1.80 euro (restano fuori, stando a quanto scrive Reuters.it , le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Trento e Veneto). Insieme a corrente elettrica e gas, la benzina in Italia è il bene più inflazionato nel 2012. Dove costa di più la benzina in Italia è sull’isola di Ischia, dove si arrivano a pagare fino a 1,906 euro al litro , con alcune polemiche che non sono venute meno da parte dei cittadini e anche di alcuni amministratori comunali.

Cresce poco alla volta e, come riferiscono diverse associazioni dei consumatori, vanno a rallentare la cresciuta dei consumi domestici come gli alimenti. Non dimentichiamo che frutta, uova, verdura e tanti altri prodotti che troviamo sugli scaffali, hanno prezzi direttamente proporzionali ai costi della benzina, che pesano sui costi di distribuzione delle merci. A cosa è dovuto questo aumento dei costi della benzina?

Leggete questo articolo, che riassume bene lo scenario mondiale della benzina, con gli Stati Uniti in ginocchio di fronte alle minacce di boicottaggio del petrolio da parte dell’Iran. Questa situazione di tensione, che va avanti da mesi, ha fatto aumentare i costi del +40% tra ottobre e gennaio. I mercato sono ancora più incerti e l’effetto domani sull’inflazione degli altri prodotti è scontato.