Internet in Italia: vacanze online, prestiti online, moda online

clic online 2011

Se siete operatori di web marketing potreste farvi un’idea su quanto emerge da una ricerca condotta da due prestigiosi network in Italia: a giugno, un italiano su tre ha effettuato una ricerca online riguardanto hotel, viaggi e vacanze, e tutto quello che ne consegue, dai voli low cost al noleggio auto.

Il settore delle vacanze online 2011 ha coperto ben il 32% delle ricerche fatte in rete in funzione di servizi e spese private. Al secondo posto, con il 27%, ci sono i servizi finanziari, mentre al terzo posto troviamo abbigliamento di articoli sportivi. Internet vende moda, trova prestiti e ti porta in vacanza, il che era ora, viene da dire, almeno per gli italiani, visto che questi trend di consumi in America sono belli che definiti fin dal 2006.

Parlando di affari, i tre settori di cui sopra valgono circa 32 miliardi di euro per la Internet Economy, a questo aggiungiamo la grande spinta professionale che moda, prestiti e vacanze richiedono a chi opera nella fornitura di servizi web. Addio file chilometriche e confronti stressanti presso le agenzie di viaggio “dal vero”: costano di più, e spesso sono “indotte” da partner di viaggi, con il risultato che il cliente non sempre trova quel che stava realmente cercando. Curiosità “social network”: un’associazione consumatori ha rilevato che nel 2011 sono state aperte circa 325.000 discussioni online riguardanti vacanze, fiere e argomenti a carattere turistico.