Istat, conti pubblici: in calo il rapporto deficit/Pil

conti-pubblici

Nel 2010 in Italia il deficit pubblico è sceso al 4,5% del Pil. Un dato sicuramente positivo che incoraggia l’economia nazionale. Nel 2009 il deficit era al 5,3 per cento rispetto al Pil.

A dirlo è l’Istat, che ha anche diffuso il Conto economico delle Amministrazioni pubbliche relativo al quarto trimestre 2010, da cui emerge come nel periodo analizzato l’indebitamento netto in rapporto al Pil sia stato pari al 3,8 per cento (era al 4,1 per cento nel corrispondente trimestre del 2009).

Sempre secondo l’Istat, nel quarto trimestre 2010 il saldo primario è risultato positivo e pari a 3.712 milioni di euro, ossia l’ 0,9 % del Pil.
Il saldo corrente, ossia il risparmio, è risultato positivo nel quarto trimestre del 2010 e pari a 999 milioni di euro. Nello stesso periodo dell’anno precedente il saldo corrente era di 30 milioni.

L’incidenza sul Pil, comunque, sempre secondo le stime diffuse dall’Istat, è risultata pari a più dello 0,2 per cento. Nel 2010, invece, il saldo corrente in rapporto al Pil è stato piuttosto negativo,  pari all’1,5 per cento.