Istat: cresce l’inflazione in Italia. A pesare è il prezzo del petrolio e dei carburanti

inflazione

Cresce l’inflazione in Italia. A dirlo è l’Istat, che comunica le stime definitive a riguardo. L’indice Nic dei prezzi al consumo nel mese di gennaio è cresciuto dello 0,4% su mese e del 2,1% su anno. A dicembre l’indice era aumentato dello 0,4% e dell’1,9% su base annua.

L’indice Ipca, invece, sempre in gennaio, segna una variazione di -1,6% su mese e di +1,9% su anno. Nel mese di dicembre l’indice era aumentato dello 0,4% in riferimento a novembre e del 2,1% seguendo la tendenza generale.

A pesare sull’aumento dell’inflazione soprattutto i rincari dei carburanti. Sempre secondo i dati forniti dall’Istat, si vede chiaramente il balzo del prezzo della benzina, aumentato su base mensile del 3,5%, con un tasso tendenziale all’11,3%.

Per quanto concerne il prezzo del gasolio per mezzi di trasporto, invece, questo ha segnato un rialzo congiunturale del 4,0% e un aumento su base annua del 15,7%. Inoltre, aumenta sensibilmente anche il prezzo del gasolio relativo al riscaldamento domiciliare, su del 3,2% sul mese precedente e del 14,8% su quello corrispondente dell’anno precedente.