La Tobin Tax nel 2012?

sarkozy wiki

Che cos’è la Tobin Tax? Il termine fu coniato nel 1972 dal premio nobel per l’economia James Tobin, che proponeva di tassare le transazioni sui mercati valutari. I fini di questa transazione sono tanti: si penalizzano le speculazioni sulle valute, si creano maggiori fondi da destinare alla comunità internazionale, si garantirebbe un arricchimento dei Paesi più poveri.

Non a caso, la Tobinx Tax (da non confondere con la Robin Tax!) è tornata di moda presso i leader dell’Unione Europea che stanno lavorando per trovare una soluzione per uscire dalla crisi economica.

Il tema del momento è infatti quello dell’imposta di bollo sulle azioni (modello già utilizzato in Francia), tema affrontato da premier come Sarkozy, Merkel e Monti. Questa tassa, che da sola porterebbe 3-5 milioni di euro nelle casse di un singolo Stato, potrebbe essere adottata da tutti i Paesi d’Europa, portando 55 miliardi di Euro nella comunità europea in un solo anno. Resta da sottolineare come l’idea di fondo di James Tobin, partorita 30 anni fa, prevedeva una aliquota tra lo 0.1% e l’1% sulle transazioni, non attuabile oggi, che non potrebbe superare lo 0.5% già in uso in Gran Bretagna.

In una intervista rilasciata nel 2001, James Tobin parlò di “entrate da tasse con cui poter finanziare progetti per migliorare il mondo”; oggi la Tobin Tax servirebbe invece a finanziare le casse di un mondo che cola a picco. A voi traders che ve ne pare?