Lampedusa immigrati 2011: le inchieste italiane a Tripoli

In queste ore a Tripoli, oltre alla guerra, ci sono le vite di migliaia di disperati che, nonostante tutto, provano con tutte le forze a raggiungere l’Europa.
I clandestini in fuga dalle bombe verso l’Occidente hanno in mente l’Italia, l’Inghilterra, la Francia e l’Europa.

Per il viaggio della vita hanno pagato circa 3mila dollari, hanno viaggiato per giorni, settimane e ora, molti di loro sono fermi a Tripoli in attesa di raggiungere una città della costa occidentale libica, per poi spostarsi ancora.
Molti nominano Lampedusa, ma non come tappa finale, è considerata una tappa del loro viaggio.

Ci sono giovani che provengono dalla Siria, altri clandestini arrivano dal vicino Ciad, altri ancora dal Mali.
La carovana di clandestini non si ferma mai. Ogni giorno a Tripoli giungono tra i 300 e i 400 uomini, tutti in attesa di essere smistati verso altre destinazioni.