Liberalizzazioni Monti 2012, ultime notizie

Monti

“Mi dia qualche settimana e lei vedrà” – risponde con questa sicurezza il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti, alla domanda posta da Fabio Fazio, durante la puntata di Che tempo che fa, svoltasi ieri sera, su RaiTre.

Il lungo colloquio tra i due ha toccato svariati punti legati all’operato dei primi due mesi di Governo tecnico. L’argomento, evidentemente di particolare interesse per i cittadini italiani, ha fatto si che la puntata di ieri registrasse il miglior risultato della stagione.

Durante la trasmissione Monti ha fatto alcune promesse, una delle quali particolarmente interessante. Il Presidente del Consiglio ha esplicitamente annunciato: “Quello che occorre e che vedrete succedere nelle prossime settimane sono altre operazioni di politiche economiche meno indigeste, volte a far crescere di più l’economia”. A cominciare dalle liberalizzazioni, in modo da presentarsi a Bruxelles con un primo pacchetto che fungerà come biglietto da visita per il vertice dell’Eurogruppo, che si terrà il prossimo 23 gennaio.

Si tratta di ridurre le protezioni, i diversi modi in cui ogni categoria in Italia più che in altri Paesi cerca di avvantaggiare chi è incluso nella roccaforte a danno di chi è al di fuori. Secondo il Presidente del Consiglio “un certo disarmo multilaterale di tutte le corporazioni ci consentirà di dare più spazio al merito, alla concorrenza e ai giovani”.

Liberalizzazioni quindi. Ma liberalizzazioni che siano a favore di tutti e non di pochi. E Mario Monti è convinto che questo governo, che lui etichetta come “strano”, possa farcela proprio per questo. Mentre infatti di solito una parte politica si prende cura di proteggere una categoria e un’altra parte ne protegge un’altra, lui vuole far in modo che ognuno di noi possa godere degli stessi privilegi. Parole bellissime da sentire ma che adesso vogliamo che vengano messe in atto.