Lodo Mondadori: duro colpo al calciomercato del Milan

NEWS_1235739547_galliani

La multa da 560 milioni che Silvio Berlusconi deve pagare alla Cir di Carlo De Benedetti per la vicenda del Lodo Mondadori potrebbe avere importanti conseguenze sul futuro del Milan. Nonostante l’ad rossonero Adriano Galliani cerchi di ostentare calma, il patron potrebbe infatti decidere di vendere la società per finanziare il pagamento della sanzione.

Secondo voci di corridoio, o forse dovremmo dire di spogliatoio, Berlusconi avrebbe infatti confessato ad un dirigente del Pdl di valutare seriamente l’ipotesi di cedere la proprietà del club di Via Turati. E che addirittura potrebbe subentrare un magnate russo! Non è comunque la prima volta che spunta la pista russa per il futuro della società rossonera, mentre Galliani pare certo che nonostante la pesante multa il patron continuerà a fare le fortune della squadra. “La sentenza Lodo Mondadori è gravissima ed è un duro colpo per il mercato del Milan: è pazzesco perché è la prima volta che capita in Europa ed è un problema perché adesso non ci sono 560 milioni per pagare- ha dichiarato l’ad ai microfoni di Sky- Berlusconi ci dirà quanto verrà colpita la società: il presidente è una persona reattiva e martedì sarà a Milanello per dare la linea sul mercato. Ci rimettiamo ad ogni sua decisione, certo la situazione non è facile”.

Di sicuro, qualora Berlusconi restasse al timone, la campagna di mercato estiva, almeno per quest’anno sarebbe decisamente ridimensionata. Più dei vari Ganso del Santos, Javeri Pastore del Palermo o Marek Hamsik del Napoli, i rossoneri potrebbero puntare su giocatori meno costosi come Danilo del Santos, Christian Eriksen dell’Ajax o Axel Witsel del Standard. Tuttavia per quanto riguarda l’aspetto tecnico, Galliani ha spiegato come il Milan sia una squadra assolutamente al completo.