Maltempo neve Roma oggi: ultime news

Roma neve

Un sabato bianco è quello che si può vedere oggi a Roma. E la capitale non era pronta per questo. Le previsioni lo avevano annunciato, ma nonostante ciò, la capitale si è trovata impreparata di fronte all’emergenza. La prima problematica si è verificata sul Grande Raccordo Anulare, dove per un intero pomeriggio, ieri migliaia di macchine sono rimaste bloccate con gli automobilisti imprigionati dentro, a rischio gelo.

 

All’interno della città oggi la situazione non è migliore. Dal Vaticano a piazzale Clodio, da nord a sud, file di macchine che avanzano a passo d’uomo. Anche gli autobus non hanno ripreso le loro corse normalmente. Moltissime quelle che non sono state effettuate, lasciando migliaia di cittadini sotto la neve.

 

Nonostante non sia stata una grandissima nevicata, Roma non è riuscita a fronteggiare il problema che poteva essere evitato. E mentre le autorità spiegano ai cittadini di uscire di casa solo in caso di stretta necessità, scoppia la polemica tra Gianni Alemanno e il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli. Il sindaco infatti ha puntato il dito contro il servizio di previsioni meteo, che secondo lui non aveva avvertito dell’emergenza in atto.

 

Un’accusa alla quale però Gabrielli ha risposto dicendo: “Il sindaco era perfettamente a conoscenza della gravità delle previsioni”. “Le previsioni non erano corrette”, ha dichiarato Alemanno, che ha spiegato: “Nel bollettino meteo di giovedì si parlava di 35 millimetri e la sera di 10-15 centimetri: chiedo trasparenza e una commissione che accerti tutte le responsabilità”.

 

Ma al di là delle polemiche, e della ricerca di un colpevole, il vero disagio lo vivono i cittadini. Gli stessi che non possono saltare un giorno di lavoro e che sono costretti a spostarsi con i mezzi. Ma anche chi invece si muove autonomamente. In molte zone la neve infatti non è stata spalata, e di conseguenza, c’è molta difficoltà nel muoversi anche con le proprie auto.

 

Intanto la neve continua a scendere, e forse l’autorità dopo questo sabato si sta preparando a risolvere il problema, o quanto meno a fronteggiarlo meglio. Ma appunto, abbiamo detto forse.