Manovra Finanziaria 2011: più tasse per le auto potenti

ConceptLFLexusXhibridoilmotorinuovosuvtecnologie

In questi giorni il governo sta studiando diversi punti della nuova manovra finanziaria, all’interno di cui e’ stata approvata una tassa che andrà a colpire i possessori di Suv e, in generale, tutti coloro che sono proprietari di automobili particolarmente potenti. La norma prevedere un’addizionale erariale della tassa automobilistica per tutti coloro che si trovano in possesso di auto con potenze superiori ai 170 cavalli. A differenza di altri provvedimenti, tra l’altro, questa tassa non si applicherà solo a partire dal biennio 2013-2014, ma sarà attiva sin da subito.

Nella bozza del decreto, passato al vaglio del Consiglio dei Ministri, si legge “per le autovetture e per gli autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose e’ dovuta una addizionale erariale della tassa automobilistica”, comprendendo così ogni genere di veicolo. La sanzione in caso di mancato pagamento sarà pari al 30% dell’importo non versato. Si salveranno solo le auto con i brillanti motori a gasolio duemila da 170 cavalli, che vanno per la maggiore sul mercato dei modelli di lusso, che non saranno toccate dalla sovrattassa. Anzi sembra che la soglia di applicazione del nuovo tributo sia stata calcolata proprio in funzione di queste vetture. Ma le loro dirette concorrenti, lievemente più potenti, saranno colpite. Bastonare “i gippponi” e’ un’idea suggestiva che piace un po’ a tutte le forze politiche, ma che poi si scontra sulle difficoltà pratiche di individuare le caratteristiche di queste auto politicamente scorrete. Tassare la potenza e’ invece fattibile ed e’ già in vigore. Per ora se le anticipazioni di ieri verranno confermate, sembra certo solo che la maggior parte delle turbodiesel da due litri di cilindrata saranno risparmiate, idem per le versioni sportive o di lusso a gasolio di alcune vetture medie. Con delle eccezioni: le Bmw, il cui due litri turbodiesel più potente e’ sopra i 170 cavalli e le nuove Audi A6 che sono arrivate a 177. Oltre ad una serie di motori sempre due litri ma biturbo come Lancia, Saab e Mercedes che vanno dai 180 ai 204 cavalli. Sorrideranno forse i ciclisti che devono fare i conti ogni giorno con questi mostri della strada per le strette vie del centro.