Marvel Studios, una gallina dalle uova d’oro

Universo dei personaggi Marvel

Tutti gli appassionati di fumetti e super-eroi da stasera avranno la possibilità di vedere il film Thor,  primo film di quest’anno ispirato ad un personaggio di una famosa serie Marvel.

“Thor” è un personaggio creato da Stan Lee, il padre fondatore della Marvel. Lee lo  ha creato ispirandosi direttamente alla mitologia scandinava. Come tutti sanno, Thor, difatti, è il figlio di Odino, ossia l’equivalente di Giove per i romani e di Zeus per i greci. Thor è la divinità più amata dai popoli vichinghi del passato, simbolo di forza e coraggio.

Nella versione della Marvel, Thor viene scacciato da Asgard, la patria degli Asi, gli dei scandinavi, e si ritrova sulla Terra, dove entra in contatto con gli altri personaggi che popolano il mondo Marvel. Forse è proprio questa parte quella che piacerà maggiormente agli appassionati Marvel. Tra i protagonisti de “I Vendicatori“, infatti, oltre a Thor ci saranno Iron Man, Capitan America e Hulk.

Ad impersonare il dio caduto sulla Terra sarà Chris Hemsworth. Come avviene spesso per i film Marvel sarà affiancato da nomi importanti come i premi Oscar Natalie Portman e Anthony Hopkins.

Insomma, l’ennesimo capitolo della serie Marvel, che a questo punto viene considerata da Hollywood come una vera e propria miniera d’oro. Miniera che attira da sempre su di sé gli occhi delle major statunitensi, da tempo interessate a mettere le mani sulla casa editrice.

E a questo proposito, proprio la Disney ha annunciato di aver acquistato la Marvel. La celebre casa editrice americana, madre dei maggiori fumetti supereroistici, è stata acquistata dalla Disney per la stratosferica cifra di 4 miliardi di dollari.

Secondo le stime Disney ha pagato 50 dollari ad azione, circa 30% in più dell’attuale valore delle azioni Marvel, pagando, quindi, anche più del necessario.

Un colpo che fa capire l’importanza della Marvel. Molti appassionati di fumetti, però, apprendendo la notizia, hanno storto un po’ la bocca.

Questa mossa della Disney, difatti, oltre a provocare effetti enormi su tutta l’industria dell’intrattenimento, dai fumetti, al cinema, ai videogiochi, forse potrebbe cambiare, sotto qualche aspetto, molti dei 5000 eroi Marvel fin’ora creati, rendendoli più in linea con i “valori” Disney. Staremo a vedere.