Mercato del Forex: quali sono gli orari migliori per fare trading?

Il mercato del Forex, dal momento che riguarda beni scambiati su tutti i mercati, è aperto 24 ore su 24, con la sola eccezione del fine settimana e delle festività, in cui non è possibile inoltrare ordini. Ciononostante, non tutte le fasce orarie sono uguali per il buon trader: esistono orari, giorni e periodi in cui si registrano più movimenti che in altri. In questi periodi l’ingresso sul mercato permette di andare a target relativamente in poco tempo, sempre se si adotta la giusta strategia.

Ad esempio, il range medio degli scambi calcolato in pips sui quattro cross principali (EUR/USD, USD/JPY, GBP/USD e USD/CHF) è più che doppio nella fascia oraria che va dalle 7 di mattina all’ora di pranzo, rispetto alle ore notturne che precedono. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, poi le 22 e 23 italiane sono orari di scarsa movimentazione.

Si tratta di dati, che sono tranquillamente reperibili con un ricerca su google, molto preziosi, perché permettono di valutare  un indicatore nel momento in cui i segnali da esso provenienti sono considerati alla luce dei volumi di mercato: maggiori sono i volumi, maggiore sarà l’affidabilità. Così è utile anche sapere che, come era facilmente immaginabile i giorni a più alta intensità di scambi sono quelli centrali della settimana: martedì, mercoledì e giovedì.