Merkel – Sarkozy, incidente diplomatico con Berlusconi

berlusconi napolitano

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy incappano nell’incidente diplomatico della settimana: risatina sarcastica in conferenza stampa in occasione del vertice dei Paesi dell’Unione Europea a Bruxelles. La risata sarebbe la risposta alla domanda se Berlusconi avesse consegnato loro rassicurazioni sulle misure da prendersi per la crescita economica. Arrivano prontamente le risposte dall’Italia, visto che siamo stati “umiliati” su uno dei più importanti palcoscenici politici d’Europa. Risate a parte, Sarkozy ha invitato il premier Silvio Berlusconi ad effettuare presto e bene riforme per la crescita del Paese, riforme che debbano essere stilate prendendosi le responsabilità politiche, finanziarie ed economiche che occorrono in tempi di crisi come questi.

“Una agenda di riforme con calendario chiaro” è quanto viene chiesto all’Italia. Proprio oggi, alle ore 18:00 circa, Silvio Berlusconi insieme a Giulio Tremonti e il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, affronterà un riesame delle misure conseguenti al Consiglio Europeo di ieri e in vista del prossimo Consiglio europeo di mercoledì.

Il Governo cerca altri tagli: stavolta toccherebbe alle pensioni di anzianità, quel tipo di contributi per la pensione che permettono di ottenere le previdenze Inps prima dell’età pensionabile. Berlusconi intende portare l’età pensionabile a 67 anni, come è già in tutta Europa. C’è l’opposizione della Lega, fermamente decisa a scendere in piazza qualora questa novità venisse introdotta nella manovra-bis. La discussione sulle pensioni è in atto da molto tempo all’interno del PDL e pare che ancora oggi non si sia trovata nessuna intesa tra le parti.