Meteo neve, è caos per scuole chiuse e traffico in città

neve

Gianni Alemanno, il sindaco di Roma, divenuto ancor più noto dopo gli eventi che la scorsa settimana hanno coinvolto la capitale, ha disposto un’ordinanza in cui ha previsto la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici per oggi, venerdì 10 febbraio e domani sabato 11.

Materne, elementari, medie e licei, quindi tutti gli istituti della capitale sono stati chiusi per altri quattro giorni, che saliranno a sei con la nuova ordinanza. Oltre a ciò, il sindaco ha anche inserito l’obbligo di circolare con le catene a bordo e il divieto di circolare con i motocicli. La raccomandazione di Alemanno è sempre la stessa: “Evitare spostamenti non necessari domani e sabato per evitare blocchi e ingorghi”. Invito i cittadini a non spostarsi venerdì e sabato – ha consigliato il sindaco di Roma.

In effetti, questa volta non ha fatto male Alemanno a predisporre quest’ordinanza visto gli imprevisti e il caos della settimana scorsa. Come annunciato dalla Protezione civile nazionale, infatti, tra oggi e domani dovrebbero cadere circa 30 centimetri di neve.

Se così dovesse essere gli edifici scolastici torneranno ad esercitare normalmente la loro attività già da lunedì, mentre tutte le scuole a Roma rimarranno chiuse sia oggi che domani. L’emergenza maltempo dovrebbe, infatti, concludersi sabato in giornata. A coordinare gli uomini e i mezzi sul territorio ci sarà l’Unità di crisi presieduta dalla governatrice che ha già comunicato quali saranno i mezzi di trasporto in circolazione.

Circoleranno la metà degli autobus a disposizione, 866 su 1700, mentre la metro A e B funzionerà senza problemi; a sciogliere i turni saranno invece i taxi, in caso di emergenza neve. Per fluidificare il traffico e rendere più agevoli gli spostamenti in città, oggi i varchi diurni e notturni della Ztl del Centro storico e di Trastevere non saranno attivi. Romani dunque attrezzatevi e munitevi di catene o, ancora meglio, se non avete cose importanti da fare godetevi un altro week end casalingo.