Microsoft Skype: 8.5 miliardi di dollari per l’operazione

skype

Microsoft ieri ha messo a segno uno dei colpi più grossi dell’anno.
Il colosso di Redmond, infatti, ha annunciato ieri di aver acquistato Skype in cambio di 8,5 miliardi di dollari.

Si tratta della più grande operazione mai realizzata dal colosso dalla Microsoft, che decide quindi di investire un patrimonio per acquisire un prodotto che, ricordiamolo, viene utilizzato ogni mese da 124 milioni di utenti.

Qualche accenno sulla storia del colosso del Voip, come viene spesso chiamata Skype.

Skype fu fondata nel 2003 e due anni dopo venne acquisita da eBay. Nel 2009 eBay decise di cedere la maggioranza delle azioni a un consorzio che comprendeva Silver Lake, Andreessen Horowitz e il Canada Pension Plan Investment Board in cambio della modica cifra di 1,9 miliardi di dollari in contanti.

Ricordiamo che i costi sostenuti da Microsoft sono relativamente bassi se si considerano i 50 miliardi di liquidità e investimenti di breve termine rimasti sul bilancio del gigante dell’informatica dopo il fallimento della scalata a Yahoo.

L’acquisto di Skype segna il primo vero successo di Microsoft nella lotta per contrastare il dominio incontrastato di Google sul mercato dei servizi internet.

Secondo CCS Insight, infatti, l’acquisizione di Skype da parte di Microsoft non è nient’altro che una mossa difensiva.

Microsoft acquisisce Skype, acquisendo così i suoi 663 milioni di utenti registrati di cui 170 milioni di utenti connessi, 8.8 milioni paganti e più di 207 miliardi di minuti di conversazioni voce e video nel 2010.