Milleproroghe 2011: ecco le principali novità introdotte dal decreto

milleproroghe

Sono molte le norme entrate in vigore con la definitiva approvazione del decreto Milleproroge. Norme che interessano un po’ tutti i settori e gli ambiti più importanti del nostro paese. Ecco una rapidissima panoramica sulle novità introdotte dal decreto.

Via libera al pacchetto di norme per i terremotati in Abruzzo e istituzione della giornata della memoria delle vittime del terremoto, il 6 aprile.
Per quanto riguarda l’anatocismo la norma fissa in 10 anni dall’ultima applicazione degli interessi trimestriali la prescrizione per presentare ricorso.

Le banche, dopo le modifiche apportate a Palazzo Madama, non potranno chiedere la restituzione delle somme con cui hanno risarcito i clienti, in seguito a sentenza del tribunale.
Stanziati 100 milioni per il finanziamento delle spese derivanti dalle alluvioni.
Portato al 31 marzo 2011 il termine entro cui sui documenti dovrà essere inserita anche l’impronta digitale del soggetto titolare del documento identificativo. Norma, tra l’altro, molto discussa e contestata.
Deciso l’aumento del prezzo del biglietto del cinema. Dal primo luglio andare al cinema costerà un euro in più. L’incremento servirà per finanziare le agevolazioni fiscali nel settore della produzione cinematografica.
Arrivano, infine, 30 milioni per l’editoria e 15 per radio e Tv locali. Il blocco degli incroci tra Tv e stampa è rimandata al 31 marzo. Spetterà al governo decidere se differire la norma di un anno, o più, attraverso un Dpcm.