Monti, Obama, Berlusconi, Merkel: ecco dove vanno i politici in vacanza

andalo

Il motore di ricerca hotel trivago.it ha selezionato gli hotel dove politici di tutto il mondo hanno passato le loro vacanze: alberghi da mille e una notte alle Bahamas o strutture più eleganti in Italia. Da Monti a Obama, passando per Malinconico e Lusi, non solo hotel ma dieci diversi stili di viaggio.

Dimmi in che hotel vai e ti dirò che politico sei. Estate tempo di vacanza per tutti, non meno per i politici italiani che non appena chiusi i lavori parlamentari si recheranno nelle mete più disparate per trascorrere un periodo di tranquillità lontano dai riflettori di tutti i giorni. Per l’occasione trivago.it ha selezionato dieci hotel in tutto il mondo nel quale sono stati ospiti i protagonisti della politica mondiale come Obama e Medvedev o quelli della cronaca italiana come Malinconico e Pisapia. Dieci location diverse con stili differenti, dal resort extra lusso in Thailandia di Pisapia all’hotel ecologico di Obama passando per l’elegante albergo romano di Monti.Luoghi dove potersi sentire importanti, almeno per un giorno.

Baltschug Kempinski, Mosca – Silvio Berlusconi

Nelle vesti di presidente del Consiglio più volte Silvio Belusconi ha soggiornato nel Baltschig Kempinski durante le sue visite di cortesia a Vladimir Putin. Questo albergo si trova nel cuore della capitale russa, a pochi passi dal Cremlino e dalla Piazza Rossa. L’edificio, che risale alla fine del XIX secolo, combina decorazioni di elevata fattura con soluzioni tecnologiche d’avanguardia. Particolarmente rinomato il ristorante Baltschug Grill che offre piatti della cucina internazionale serviti con superbi vini gelosamente conservati nella cantina dell’hotel. Ha da poco riaperto al pubblico il prestigioso cafè Kranzler, che propone tra l’altro il pregiato dessert “Signora in Rosso”, un’occasione che l’ex premier non si sarà lasciato scappare.

Park Miramare, Ischia – Angela Merkel

Angela Merkel da oltre dieci anni trascorre le vacanze pasquali nella splendida isola di Ischia, nel segno della riservatezza e della sobrietà che contraddistinguono la donna più potente del mondo. La cancelliera risiede al Miramare Sea Resort, un hotel 4 stelle che si affaccia direttamente sul mare nel caratteristico villaggio di pescatori di Sant’Angelo d’Ischia. Must imperdibile è l’Aprodite Apollon, il parco termale di 7000 mq² incastonato nella cornice naturale della baia. Una cascata, dodici piscine di diverse temperature, idromassaggio e trattamenti di ogni tipo; probabilmente durante i suoi soggiorni lo spread si prende una pausa.

Il Pellicano, Monte Argentario – Carlo Malinconico

Un resort esclusivo in una location quanto mai affascinante come il Monte Argentario. Non è un caso che l’ex sottosegretario Carlo Malinconico abbia scelto Il Pellicano per un soggiorno all’insegna del lusso. Fiore all’occhiello il ristorante omonimo premiato con due stelle Michelin, nel quale lo chef Antonio Guida combina prodotti locali e mediterranei. Un must il menù di degustazione Calamandino, non ne rimarrete delusi. Per gli amanti del relax il centro benessere Pelliclub propone massaggi e trattamenti a prova di sottosegretario.

Element Las Vegas Summerlin, Las Vegas – Barack Obama

C’è chi sceglie l’hotel senza badare a spese e chi lo pianifica sulla base di una strategia di comunicazione. È il caso di Barack Obama che ha scelto l’Element di Westin durante un suo soggiorno a Las Vegas nel quale ha tenuto un discorso sulla politica energetica lo scorso febbraio. Un’opzione studiata a tavolino che ha riscontrato il consenso del movimento ecologista. Gli alberghi Element si caratterizzano per le soluzioni di risparmio energetico adottate, mantenendo elevati livelli di qualità. La stanza di Obama sembra avesse tra l’altro tappeti fatti con materiale riciclato e contenitori per la differenziata, perchè anche l’uomo più potente del mondo deve dare il buon esempio.

Kamalame Cay, Bahamas – Luigi Lusi

Tra i diversi capitoli di spesa che vengono contestati al senatore Luigi Lusi, ci sarebbe anche una vacanza da sogno nel prestigioso resort Kamalame Cay, situato nelle isole Bahamas. L’isola di Andros nella quale l’hotel si trova è un posto idilliaco raggiungibile solamente tramite un traghetto privato o un idrovolante. Un luogo ideale per chi vuole stare lontano dal tram tram quotidiano, magari facendo snorkelling tra i 140 chilometri di barriera corallina. Un patrimonio che ha colpito evidentemente anche l’ex tesoriere della Margherita.

Hotel Forum, Roma – Mario Monti

Durante le consultazioni dello scorso novembre che portarono alla sua nomina a Presidente del Consiglio, Mario Monti soggiornò all’Hotel Forum, un ricercato albergo che si trova al lato del Foro Romano. L’edificio, che risale al XVIII secolo, dispone di una terrazza con una vista unica sui Fori Imperiali. Design elegante e tessuti lussuosi, il Forum rappresenta nel migliore dei modi lo stile italiano. L’hotel si trova proprio nel Rione Monti della capitale, che ha portato fortuna all’allora senatore a vita.

Rayavadee, Krabi (Thailandia) – Giuliano Pisapia

Fece scandalo lo scorso anno tra gli oppositori del sindaco di Milano, che contestarono a Pisapia la scelta di passare un Capodanno di lusso in un resort in Thailandia mentremolte famiglie italiane iniziavano a tirare la cinghia. Il Rayavadee è una struttura di lusso che si trova a lato del Marine National Park di Krabi, nelle vicinanze della più nota Phuket. Assolutamente da provare la spa del resort, che propone trattamenti e cure propri della cultura e della filosofia thai. Forse tra le sue stanze il sindaco di Milano avrà trovato la pace dei sensi.

Grand Hotel & La Pace Spa, Montecatini Terme – Dmitrij Medvedev

Svetlana Medvedeva non ci ha pensato molto, e lo scorso marzo ha affittato per intero il Grand Hotel & La Pace per passare un ponte festivo nel segno del lusso. L’edificio del XIX secolo rispecchia l’Art Deco del tempo, con un design raffinato ed elegante che si propone di garantire agli ospiti un soggiorno di elevata qualità. Non è un caso che anche Ranieri di Monaco e Grace Kelly abbiano scelto questo hotel in passato. La struttura è immersa nel verde della campagna toscana e si trova a pochi minuti dal golf club di Montecatini. Chissà se la first lady russa avrà noleggiato anche il campo tutto per sè.

Palm Beach Resort, Maldive – Casini, Rutelli e Schifani

Divise l’opinione pubblica lo scorso Capodanno la notizia che Casini, Rutelli e Schifani avessero deciso di trascorrere le vacanze alle Maldive in un resort esclusivo mentre in Italia la popolazione era chiamata a fare sacrifici per superare il momento difficile. Il Palm Beach è particolarmente noto in Italia per aver ospitato anche illustri calciatori, su tutti Francesco Totti. Non è un caso che importanti VIP abbiano scelto questo hotel situato nell’atollo di Lhaviyani, uno dei luoghi più incontaminati dell’Oceano Indiano. L’isola ha un perimetro di 3 chilometri di fine sabbia bianca con una barriera corallina ideale per gli amanti delle immersioni. Un paradiso che non poteva passare inosservato ai politici di casa nostra.

Hotel prenotabile a 158€ a persona in camera doppia via Palmbeachmaldives.com (19.08.2012-26.08.2012)

 

Sofitel New York – Dominuque Strauss Kahn

 

È passato più di un anno da quando il Sofitel New York è balzato agli onori della cronaca per il discusso affaire Strauss Kahn, l’allora capo del Fondo Monetario Internazionale accusato di aver aggredito una cameriera dell’albergo newyorchese. L’hotel si trova nel cuore di Manhattan tra la quinta e la sesta avenue, a pochi isolati da Broadway e Times Square. Situato all’interno di un edificio di trenta piani, il Sofitel si caratterizza per un design moderno e funzionale. Molto rinomato il Gaby’s restaurant & Bar, che propone prelibatezze della cucina francese; un boccone che sarà rimasto indigestp a DSK.