Monti sente Merkel e Sarkozy per accelerare le misure

ue

Questa sera, il nostro nuovo Presidente del Consiglio, Mario Monti, ha avuto una conferenza telefonica con la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy, per discutere sulla situazione italiana e sulle riforme che ben presto saranno attuate.

I due leader europei si sono innanzitutto congratulati con il neo premier per la sua nomina e per la sua determinazione e responsabilità nell’intraprendere con urgenza ogni necessaria azione, assicurandogli il loro pieno sostegno e aiuto. I tre capi di Stato e di Governo hanno discusso sulla difficile situazione economica e finanziaria dell’Eurozona e sulle possibili misure da prendere.  Dopo un lungo dibattito hanno concordato sulla necessità di accelerare l’attuazione delle misure, già decise a livello di Unione Europea e di area dell’euro, nonché in occasione del Vertice G20 di Cannes, per assicurare la stabilità finanziaria e la crescita dell’Eurozona. Il presidente Monti, riferisce la nota che ha reso disponibile il comunicato congiunto diffuso da Palazzo Chigi, ha informato i colleghi dei suoi programmi per restaurare la fiducia dei mercati ed affrontare la situazione economica che l’Italia sta attraversando. Ha inoltre continuato a ribadire di essere fortemente determinato ad adottare misure decise per assicurare il consolidamento fiscale ed attuare le riforme strutturali per far ripartire la crescita in un contesto di equità sociale. Insomma la Francia, l’Italia e la Germania sono finalmente determinati ad assumersi comuni responsabilità per la stabilità, la prosperità e il rafforzamento dell’area euro e dell’intera Unione Europea.

Come dice il detto, l’unione fa la forza. E speriamo sia vero.