Morosini, la sua morte fa il giro del mondo: a Tehran 1 minuto di silenzio sui campi

NuovoAdriatico3

La morte di Piermario Morosini, il calciatore del Livorno che è deceduto per infarto durante la partita di calcio Pescara – Livorno lo scorso sabato 14 aprile 2012, ha fatto il giro del mondo. L’atleta aveva 25 anni: l’incidente è avvenuto intorno alle ore 15:30, la sua squadra vinceva per 0-2 ma la partita è stata sospesa immediatamente. E con essa, tutte le altre partite di calcio presenti nella giurisdizione della FIGC.

Allo Stadio Adriatico è stato fatto di tutto per cercare di rianimare il cuore già fermo di Morosini; il decesso è stato comunicato poco dopo, all’Ospedale di Pescara. Da circa 52 ore le prime pagine delle agenzie di stampa italiane sono dedicate alla morte di Piermario Morosini, all’autopsia, ai commenti da parte del mondo del calcio. All’estero si sono uniti al cordoglio e hanno a lungo riflettuto sull’accaduto.

In Inghilterra e in Irlanda, come si vede nella foto di quest’articolo di Yahoo! Sport, diversi stadi hanno dedicato un minuto di silenzio alla scomparsa del giocatore, e pubblicata la sua foto sui tabellini elettronici. L’emittente televisiva Fox ha invitato tutti gli sportivi e le manifestazioni agonistiche a rispettare un minuto di silenzio in onore di Morosini; sempre in America, grande rilievo dato all’accaduto da parte del Washington Post e del New York Times.

A Barcellona, la squadra di Messi e tutti i tifosi hanno reso omaggio a Morosini, che simpatizzava proprio per il Barca, come si vede nella fotografia pubblicata in questo articolo di Mundodeportivo.com Anche in Iran, a Tehran, nella partita di domani (martedì) tra Persepolis e Al Gharafa si rispetterà un minuto di silenzio: qui la notizia ufficiale del Tehran Times.