MPS Monte Dei Paschi di Siena: le perdite, il titolo in Borsa oggi

Cattura2

La situazione della banca più antica d’Italia, Monte dei Paschi di Siena, è critica. Il titolo in borsa continua a cedere, portando le perdite a oltre il 20%. Un tonfo inevitabile dopo gli scandali delle perdite di alcune operazioni strutturate di cui Monte dei Paschi aveva “nascosto” i documenti.
Non sono bastate le dimissioni di Mussari, presidente dell’Abi a far “calmare” le acque, tant’è che la situazione della banca è entrata direttamente nei discorsi politici italiani.

 
Il governo è pronto ad affrontare il problema,  “Mi pare una questione abbastanza grave, ma ho piena fiducia nell’operato della Banca d’Italia”, dice Napolitano e ancora la totale fiducia viene espressa anche dal ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera.
Anche Gianfranco Fini ha comunicato: “il presidente del Consiglio Mario Monti, il quale ha dato la disponibilità del Governo a riferire in Parlamento sulla vicenda Mps”.

 
Tuona poi Grilli:  “La vicenda del Monte dei Paschi non è un fulmine a ciel sereno. Sappiamo da un anno che la banca è in una situazione problematica. Non ho evidenza di problemi simili in altre banche. Sui controlli dico solo che  spettano alla Banca d’Italia”.
Le perdite sulle operazioni strutturate ammontano a circa 720  mln di euro, a detta dell’amministratore Fabrizio Viola anche se si tratta di perdite già comprese nelle operazioni di risanamento tutt’ora in corso.
Il crollo in Borsa di Monte dei Paschi sta portandosi dietro anche molti altri prodotti derivati, causando cosi non poche preoccupazioni a Piazza Affari e ai tanti clienti della banca che adesso davvero rischia grosso.

 

Cattura2