Nintendo 3DS: buone vendite, buona concorrenza, cattiva pubblicità

Secondo quanto riportano i dati Media Create prontamente segnalati dai ragazzi di Multiplayer.it, la nuova console portatile Nintendo 3DS ha venduto dal giorno del suo lancio (26 febbraio 2011) circa 836.000 unità, su un totale di 1.5 milioni di pezzi prodotti e distribuiti sugli scaffali dei negozi di giocattoli di tutto il mondo.

Accompagnata da un parco gioco di grandissimo appeal, la console Nintendo 3DS ha invaso con successo il mercato, e la campagna promozionale sta lavorando molto bene in tv, in Italia ad esempio ci sono testimonial importanti del mondo dello sport e dello spettacolo, impegnati a giocare con giochi che “sembrano uscire fuori dallo schermo”.

Prezzo di listino 249 euro, la Nintendo 3DS mette paura, come ha scritto con un pizzico di malizia qualcuno, alla console Sony PSP – Playstation Portable, che al momento costa 130 euro, ed p in attesa della PSP in uscita entro la fine dell’anno.

Certo che un colosso del settore dei videogiochi come Sony difficilmente si sentirà messo in difficoltà per il lancio di un solo nuovo dispositivo, dovrebbe realizzarsi uno tsunami sul mercato, diciamo così, perché questo avvenga. A proposito di tsunami: dall’Inghilterra è giunto l’accusa alla Nintendo 3DS di provocare danni alla vista, al punto che alcuni utenti chiedono il rimborso della spesa effettuata. Ma va! Cattiva pubblicità?