Nuove tariffe gas, aumento dei costi dal 1 ottobre 2011: +5,5%

aumento gas 2011

La notizia l’ho letta poco fa, si trattava di un “flash” di una agenzia di stampa, e sicuramente avremo modo di approfondirla meglio: aumentano i costi del gas le cui tariffe saliranno del +5,5%, per un rincaro di circa +61 euro annui sulle bollette degli italiani. La notizia arriva dall’Autorità per l’Energia che ha aggiornato, come succede ad ogni trimestre, le tariffe in Italia di energia elettrica e gas.

Questo aumento del gas per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2011 rientra nel quadro degli aumenti già riscontrati dei prezzi del greggio, anche se l’incremento dell’Iva al +1% ha avuto la sua parte. Non aumenteranno invece i costi per l’energia elettrica che resteranno invariati in questo terzo trimestre 2011. Le associazioni dei consumatori nei giorni scorsi avevano già lanciato l’allarme: l’aumento dell’Iva e la conseguente inflazione dei mercati, metterà in difficoltà le famiglie italiane.

L’inflazione è il pericolo più imminente: la scusa del +1% renderà molti commercianti più furbi del dovuto, portandoli ad aumentare i costi delle vendite più di quanto l’aumento stesso dell’Iva richieda. Un italiano su 4 si stima che a partire da ottobre troverà difficoltà nel comprare da mangiare. Mutui, affitti, bollette e rate graveranno sulle famiglie, quasi il 65% degli italiani sentirà profondamente questa nuova crisi. Metà delle spese fisse degli italiani, quindi spese per le bollette domestiche, per le rate del mutuo o dell’affitto e per la benzina e altri beni di consumo, cresceranno esponenzialmente da qui al 2013. Parlare di una “Italia da salvare” non è più uno slogan politico ma una triste realtà: cosa succederà a questo Paese?