Oggi sciopero dei trasporti: la situazione in città

autobus

Situazione difficile oggi per coloro che devono spostarsi. Traffico intenso e molti disagi per chi deve muoversi in seguito allo stop nazionale di quattro ore dei mezzi di trasporto pubblici. A fermarsi sono sia gli autobus che la metro, con modalità che però cambiano da città in città.

A proclamare lo sciopero è stata l’Orsa, l’organizzazione sindacale che ha deciso di proclamare uno sciopero nazionale sia per il mancato rinnovo del contratto di lavoro da tre anni, di cui non è stata corrisposta l’indennità di vacanza contrattuale, sia perché la sigla sindacale non viene convocata dall’Associazione delle società ed enti del trasporto pubblico locale al tavolo delle trattative per il rinnovo del contratto della categoria.

Oltre questi motivi c’è anche il cosiddetto decreto “Cresci Italia”, che in questo momento si trova in fase di discussione in sede parlamentare. Nel testo della riforma si parla anche della privatizzazione di alcuni segmenti dei trasporti cosa questa che non è ben accettata da coloro che lavorano all’interno della mobilità e delle attività ferroviarie.

Motivazioni quindi giustissime che però, come sempre, causano gravi problemi, soprattutto nelle grandi città come Roma, Milano e Napoli. A Roma, infatti, per esempio lo sciopero dei mezzi Atac, che è avvenuto tra le 8,30 e le 12,30, insieme alla non circolazione di bus, tram, metropolitane e alle ferrovie Roma-Giardinetti, Roma-Lido, e Roma-Civicastellana-Viterbo, ha causato tantissimi rallentamenti, oltre a numerosi ingorghi, incidenti e disagi.

A Milano invece la protesta è iniziata alle 8,45 fino alle 12,45, orario in cui sono state sospese tutte e tre le linee metropolitane, mentre gli autobus e i tram hanno continuato a viaggiare, anche se sempre con qualche disagio. Da domani comunque si tornerà alla normalità.