P4 Bisignani: gli interrogatori al via

++ P4: ARRESTATO LUIGI BISIGNANI ++

Luigi Bisigani, dirigente e consulente aziendale, è stato arrestato ed è finito ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della procura di Napoli sulla cosiddetta P4. Mente è stata inoltrata alla Camera una richiesta di autorizzazione all’arresto in carcere per il deputato Pdl Alfonso Papa.

Le indagini puntano a far luce su un presunto gruppo sospettato di aver pilotato importanti appalti in vari settori della pubblica amministrazione. Papa risulta indagato per il reato di corruzione, secondo fonti della procura, dove pare ci sia una terza ordinanza di arresto per un ex sottoufficiale dei carabinieri.

Montecitorio esaminerà la richiesta del gip per Papa il 22 giugno. Bisignani considerato vicino ai sottosegretari Gianni Letta e Daniela Santanché, è accusato di favoreggiamento personale ed è stato arrestato dagli agenti della Guardia di Finanza di Napoli. Le indagini da cui è scaturita la misura cautelare sono iscrivibili in un contesto investigativo più ampio che ha interessato numerose persone, riguardanti l’acquisizione illecita di notizie e informazioni riservate, coperte da segreto, alcune delle quali inerenti procedimenti penali in corso ed altri dati sensibili, con l’obiettivo di consentire ai soggetti inquisiti di eludere le indagini giudiziarie per ottenere favori o altri utilità. È quello che si legge nella nota a firma del procuratore aggiunto Francesco Greco.  

Sono 19 i capi di imputazione contestati dai pm della procura di Napoli, Woodcock e Curcio. Anche se il gip Giordano ha firmato il provvedimento solo in relazione a tre dei capi di accusa. Papa, Bisignani, La Monica e un assistente di polizia, Nuzzo, sono accusati di associazione per delinquere e associazione segreta. Bisignani viene indicato come dirigente d’azienda, mediatore e procacciatore d’affari, di fatto ascoltato sconsigliere dei vertiti aziendali delle più importanti aziende controllate dallo stato, ministri, sottosegretari e alti dirigenti statali. Eni, Poligrafico dello stato, Rai, … solo per citarne alcune. Insieme con altri esponenti di forze di polizia avrebbero dato vita ad un’associazione mantenuta in vita allo scopo di commettere un numero indeterminato di reati con la pubblica amministrazione e contro la giustizia.

Una volta era mani pulite, ed oggi è sempre più difficile trovare uno smacchiatore efficace.