Paola Severino, il Ministro della Giustizia ha il reddito più ricco

Paola_Severino_-_Quirinale

Ebbene si, è lei il ministro più ricco che abbiamo, dopo il nostro premier: Paola Severino. Dopo che da ieri, sono disponibili su Internet, le dichiarazioni dei redditi di tutti i nostri componenti del governo abbiamo scoperto che la Guardasigilli Paola Severino, nel 2010 ha guadagnato 7.005.649 euro come avvocato, pagando 4 milioni di tasse, mentre come ministro della Giustizia quest’anno ne incasserà 195.255,20 euro.

Roba da non crederci per la maggior parte delle persone che, come me, non riescono e non sanno come arrivare alla fine del mese. Per risanare il nostro debito pubblico si potrebbe benissimo partire da qui, diminuendo gli stipendi ultramiliardari di tutti i nostri amati ministri, al posto di continuare a trovare altre mille soluzioni.

Ma torniamo a noi e cerchiamo di capire cosa ha fatto l’attuale ministro della Giustizia per riuscire a guadagnare tutti questi soldi. Napoletana di origine, Paola Severino è un avvocato penalista. Laureatasi in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, si è successivamente specializzata in Diritto penale e criminologia, presso la stessa Università.

Se guardiamo il suo curriculum possiamo notare un lunghissimo elenco di cattedre in diritto penale pubbliche e private, compresa addirittura quella della Scuola Ufficiale Carabinieri di Roma. Inoltre, dal 2006 è diventata Vice Rettore della LUISS “Guido Carli” di Roma e all’interno della stessa facoltà è Direttore del Master in Diritto penale d’impresa.

Ma quello che ci stupisce di più è l’altra professione del nostro ministro della Giustizia, ovvero quella di attrice. Si, Paola Severino ha anche recitato al Festival dei Due Mondi di Spoleto nel processo a Charlotte Corday insieme ad Antonio Di Pietro. Insomma una lunghissima carriera lungo la quale è riuscita a guadagnarsi una bella busta paga.