Piazza Affari: apertura negativa. Borse europee in affanno, bene Tokyo

Piazza Affari apre la settimana con il segno negativo. Dando uno sguardo ai principali indici, il Ftse Mib cede lo 0,46% e si assesta a quota 22.247 punti, mentre l’All Share scende dello 0,35% e tocca quota 22.855 punti.

Milano parte male, in perfetta sintonia con le altre borse europee, che appaiono decisamente in difficoltà, spiazzati dalle flessioni del comparto bancario.
Bene Telecom, +0,64%, che continua così a salire dopo l’ottima settimana appena trascorsa.

Male le banche, dopo la bacchettata di Draghi volta a rafforzare i patrimoni in vista di Basilea 3. In calo Unicredit, Mps, Banco Popolare e Intesa San Paolo.
Strana giornata per il gruppo Fiat.

Male la Fiat, in calo dell’1,18%, bene Fiat Industrial che cresce dello 0,45%.
Giornata decisamente buona per Tokyo. Indice Nikkei chiude con un incremento dello 0,9% e giunge a quota 10.624,09 punti. L’indice Topix sale, invece, dello 1% e si ferma a 951,27 punti.