Piazza Affari oggi è la peggiore Borsa d’Europa

borsadown

Sembrava un piccolo spiraglio che lasciava ben sperare, quel lieve rialzo in apertura delle borse. Ma l’illusione è durata poco, perchè quasi immediatamente, si è registrato l’inevitabile scivolone verso il basso. Complici sicuramente le aspettative deluse per quanto riguarda il dato sul prodotto interno lordo inglese riferito al secondo trimestre, ma anche la delicatissima situazione degli Stati Uniti di questi giorni, che continua a tenere in scacco l’economia mondiale.

Per tutte queste concause, stamattina Piazza Affari arriva a cedere lo 0,45%. In leggero recupero, nonostante le gravi perdite dovute ai titoli bancari in deterioramento, il Ftse Mib (-2,02% a 19.067 punti). Purtroppo, anche l’Ibex di Madrid si sintonizza sulla borsa di Milano, perdendo ben l’1,64%, segno negativo anche per Wall Street. Gli analisti cercano di dare interpretazioni a questo andamento folle dei mercati mondiali e in special modo europei. In particolare, MF-Dowjones ha interpellato direttamente un analista che ha formulato le seguenti osservazioni: il mercato sta risentendo dell’allargamento dello spread decennale Btp/Bund, che influisce negativamente sulle performance dei titoli degli istituti di credito. Il comparto bancario a livello europeo perde il 3% mentre in Italia cede il doppio e questo e’ dovuto al fatto che, a eccezione di Unicredit, le attivita’ estere degli istituti di credito nazionali sono molto limitate”. Continua aggiungendo: “(Diverso e’) il caso delle banche spagnole che, seppur risentono in patria di un rischio sovrano maggiore rispetto a quello italiano, sono fortemente esposte ai mercati emergenti del Sud America. Il peso del comparto del credito e’ decisamente maggiore a piazza Affari di quanto non sia sulle altre piazze europee”.