Piazza Affari soffre il mercato, crollano le società di calcio Juventus, Roma, Lazio

La giornata di oggi in Borsa si è aperta nel peggiore dei modi: gia nelle prime ore di seduta a Piazza Affari, infatti, si registravano perdite di -5%. La caduta è dovuta all’effetto contaminazione pronosticato da Mario Monti lo scorso weekend. Le ultime news sui mercati di oggi sono catastrofiche: battuto il record del debito italiano, toccando così quota 123% del prodotto interno lordo. Male tutte le altre piazze europee, crescono anche i numeri dello spread italiano , abbondantemente al di sopra dei 500.

I listini di Piazza Affari oggi non hanno risparmiato le tre società di calcio quotate in Borsa, Juventus, Lazio e Roma. Il titolo della Juventus Football Club alle ore 15:50 circa ha avuto una variazione del -5,63%, con ultimo prezzo per azione fissato a 0,1811 euro. La Roma se l’è cavata con una variazione del -2,26% (ore 16:01 ultimo prezzo 0,39 euro), mentre la Lazio ha subito un pesante calo del 5,78% (pre 16:01 ultimo prezzo 0,3815 euro). Le variazioni potrebbero cambiare, ma di pochissimo, alla chiusura della Borsa alle ore 17:30.

Delle tre squadre, quella che oggi ha avuto una buona notizia in merito alla campagna abbonamenti, è la Juventus: superata quota 28.000, con il 90% dei rinnovi e la vendita di 4.000 nuove tessere dello Juventus Premium Club. Questo però non è bastato ad evitare il debacle in Borsa. Per quanto riguarda la Roma, Unicredito venerdì ha ceduto pesantemente nei confronti del mercato (leggi qui per saperne di più).

La Consob intanto è intervenuta per vietare le vendite allo scoperto sui titoli finanziari. Lo scrivono diverse agenzie di stampa. L’indice FTSE Mib in giornata è risalito immediatamente dopo l’intervento della Consob.