Piazza Affari:chiusura di giornata in calo

piazzaaffari

La borsa italiana nella  giornata di oggi  è stata la peggiore dei listini europei, incapace di  riprendersi dall’avvio negativo di inizio giornata.
Le nuove tensioni nate sul debito europeo inoltre  non hanno di certo aiutato gli investitori a prendere  decisioni coraggiose, inoltre la scottante situazione presente in Libia, costringe gli investitori a rimanere  col fiato sospeso fino all’arrivo di una schiarita della situazione politica libica
Anche sul versante macro, dagli Stati Uniti  le notizie arrivate non sono  delle più confortanti, dato la crescita delle richieste per il sussidio per disoccupati, e la crescita del deficit della bilancia commerciale.
In Italia tra i più importanti indici della borsa milanese si rileva il FTSE IT All-Share, il quale segna una deflessione del 1,62%, così come il FTSE MIB il quale cala dello 0,74%.
All’interno del gruppo bancario le banche Unicredit, Ubi e Intesa Sanpaolo, realizzano le perdite maggiori perdite, mentre sul fronte energetico la Eni annuncia un’importate scoperta di idrocarburi nel territorio in prossimità del Mare del Nord, mentre si registra il calo della  Saipem la quale si aggiudica i contratti della E&C di valore quantificato in 2,2 miliardi di dollari.