Rating Italia, Piazza Affari oggi vola in alto

piazza-affari

Iniziata col piede sbagliato, la mattinata di Piazza Affari migliora durante il corso delle ore con gli indici maggiori che passando da un calo di oltre un punto percentuale si trovano ora su punti positivi.

Non male, soprattutto dopo la brutta caduta di ieri e i timori e le paure circa la critica situazione dell’Europa, specialmente dell’euro che ha messo tutti in stato di allerta. Nel cuore della notte, poi, l’agenzia Standard&Poor’s ha pensato bene di declassare a sorpresa il rating del debito pubblico italiano, sia a breve che a lungo termine. Ma gli occhi dei mercati oggi sono tutti puntati sul meeting della Federal Reserve. Il FOMC infatti si riunisce proprio oggi, replicando anche domani, una durata fuori dall’ordinario dato che tradizionalmente è sempre stato di un giorno. In agenda, le eventuali proposte di stimolo all’economia americana e alla crescita.

Intanto a Piazza Affari per quanto riguarda il Ftse Mib, sono in testa i ribassi Pop Emilia Romagna e Fiat Industrial con alcune perdite rispettivamente del 3,38 e dell’1,49 per cento. Benino anche Azimut, Exor e Diasorin, con cali che vanno dallo 0,86 allo 0,73 per cento. Guidano la classifica dei rialzi Intesa Sanpaolo e Finmeccanica, con punti rispettivamente del +3,57 per cento e +2,70 per cento. Procedono bene anche Banco Popolare, Generali e Unicredit con sviluppi compresi tra l’1,99 e l’1,62 per cento. Sotto il profilo del versante valutario, la decisione inaspettata di Standard & Poor’s di declassare l’Italia accelera ulteriormente il ribasso dell’euro nei confronti del dollaro. Il cambio viaggia ora a 1,363 dollari rispetto alla chiusura di ieri a 1,367 dollari.