Scosse di terremoto oggi a Roma, Perugia, Terni, Potenza, Cosenza, Siracusa, Modena, L’Aquila

1f6b65d2d3a879a98d8dab934a66827f_immagine_oleft

Nella notte di oggi sabato 29 dicembre 2012, scosse di terremoto si sono registrate a Modena, Ferrara, Roma, L’Aquila, Perugia, Terni, Potenza, Cosenza, Siracusa. Sul sito dell’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia, c’è la mappa dei terremoti di magnitudo superiore o uguale a 2.0, localizzati sulla penisola in tempo reale.

Il più recente terremoto di oggi, nell’ordine di tempo, è quello registratosi in Umbria (lo si riconosce dal pallino luminoso sulla medesima mappa dell’INGV). Sul servizio sperimentale Twitter con l’hashtag #terremoto, c’è appunto un intervento alle ore 08:38 sul terremoto a Perugia, preceduto, in ordine cronologico, da Potenza, Cosenza, Siracusa, Modena, Ferrara. Quello di Perugia ha una profondità di 9.1 km, magnitudo 2.4 ed è localizzato nella zona compresa tra latitudine 43.42 e longitudine 12.50.

I terremoti di Potenza e Cosenza, vicini alla zona del Pollino, sono invece più profondi (25 km) e più potenti (magnitudo 2.6). Il terremoto di Roma, che si è sentito nelle zone di Albano, Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Marino, Nemi, Rocca di Papa, è stato registrato alle ore 01:04:05, con profondità 13.2 km, magnitudo 2.4, latitudine 41.70 e longitudine 12.64. La notizia dei terremoti di stanotte è stata ripresa da tutti i mass media; non c’è traccia di ulteriori allarmi su possibili nuove scosse tra oggi e domani. Diversi esperti hanno ricollegato i terremoti alle intense attività solari che sono iniziate il 22 dicembre 2012, registrate anche dalla NASA.

Altri terremoti nella giornata di ieri si sono registrati in 14 stati d’America, in Himalaya, in Giappone, ad Haiti, ad Atene e a Santo Domingo.

1f6b65d2d3a879a98d8dab934a66827f_immagine_oleft