Siti internet quotati in borsa: Angie’s List

angieslist

Entra in borsa anche Angie’s List, con la speranza di raccogliere tanti soldini.

Il sito web che ha sede a Indianapolis e con oltre un milione di utenti che vi navigano, è stato lanciato nel 1995 da Angie Hicks. La società ha deciso da questo mese di quotare le sue azioni in borsa, così come hanno fatto Groupon e Zynga. L’auspicio è quello di raccogliere 114,3 milioni di dollari nella sua prima iniziale offerta al pubblico, pensando di offrirne 8,8 milioni di azioni al prezzo di 11 o di 13 dollari. Si tratta di un sito on line che offre recensioni su servizi legati alle abitazioni e ai suoi relativi servizi. L’utente, prima di decidere a quale membro o ditta conviene rivolgersi, si guarda le recensioni di Angie’s List che sono catalogate in base a precisi criteri come prezzo, qualità, capacità di risposta, puntualità e professionalità. Inoltre, ogni azienda ha la sua pagina personale dove inserisce tutta la descrizione della attività, con le mansioni che svolge e le recensioni dei clienti. Il processo di quotazione di ogni azienda è estremamente esigente e si basa esclusivamente sul punteggio ad esse attribuito in base alle recensioni di ogni abbonato. Quindi, la tattica di pagare più soldi per avere una maggiore visibilità sul sito in questo caso non funziona. Angie’s List ha avuto, nel 2011, 45,6 milioni di dollari di ricavi. L’azienda spera ora di vendere nell’offerta pubblica oltre 6,3 milioni di azioni oltre ovviamente quelle che saranno vendute da investitori già esistenti.

E allora, un imbocca al lupo ad Angie’s List.