Sony, Twitter e Grande Fratello 12 tra le storie più belle del 2011

sony sede

Sull’ultimo numero dell’Hollywood Reporter è stato pubblicato un divertente articolo sulle “10 storie più belle del 2011”. Ci si aspettava di trovare delle trame dei film, o qualcosa del genere, vista la tematica della rivista.

Invece no: tra le storie più belle sbucano notizie di cronaca e di attualità internazionali, davvero interessanti, alcune di esse sono di “carattere finanziario” e abbiamo deciso di riportarvele.

Tra queste ci sono il “crack” della Playstation Network, che ha violato oltre 100 milioni di account dei giocatori, e ha portato un livello di indignazione globale “senza precedenti”; nell’articolo si legge del “secondo più grande tsunami giapponese dell’anno”. Questo scherzetto degli hacker è costato alla Sony 1.2 miliardi di dollari netti di danno!

Un’altra delle storie più belle del 2011 è quella del “Tweet dell’Anno”: il principe dell’Arabia saudita Alwaleed Bin Talal, investitore della Murdoch News Corp, ha acquistato nel mese di dicembre il 3.75% delle azioni di Twitter al costo di 300 milioni di dollari. Con le previsioni di crescita delle azioni di Twitter che parlano di un +18% nei prossimi 18 mesi, è stato senza dubbio un grande affare! Infine, la crisi economica della Endemol si piazza al 6° posto di questa speciale classifica: il gigante della televisione, produttrice del Grande Fratello, è infossato da 3.7 miliardi di dollari di debiti.

Arrivata una offerta di 1.3 miliardi di dollari da parte di Timw Warner (pagabili in contanti), la Endemol potrebbe capitolare, e voltare pagina, per questa primavera 2012. Il Grande Fratello 12, in onda in questi giorni in tv, viene “tempestato” da indiscrezioni di crisi di ascolti che ne vorrebbero la chiusura anticipata. Sarà così?